Posted on / by Luca Schino

Patrizia Masserini

Patrizia Masserini è nata nel 1960 a Gazzaniga (Bergamo). Dal 1978 ad oggi ha partecipato a rassegne, mostre collettive e personali in diverse gallerie e centri culturali riscuotendo positivi consensi di pubblico e di critica; da segnalare il 1° Premio al concorso nazionale Città di Trieste nel 1982; premio acquisto Rassegna nazionale Santhià nel 1985, nel 1986 e nel 1995; selezionata nel 2°, 3°, 4° Premio Murano 1987, 1989, 1991; premio acquisto 1° Rassegna d’arte siciliana, Vittoria (Ragusa) 1994; selezionata al Premio città di Ravenna (1994).

Sue opere figurano in collezioni private ed enti pubblici, tra i quali: Istituto di ricerca Negri, Bergamo; Volksuniversiteit, Rotterdam; Staats Universitatsbibliothek, Amburgo, Ospedali Riuniti, Bergamo; ecc. Ha realizzato inoltre due grandi opere murali presso il comune di Dossena (Bergamo) nel 1982 e il comune di Villa di Serio (Bergamo) nel 1983.

Da segnalare la pubblicazione “Parola e immagine” edita nel marzo1986 con poesie di David M. Turoldo e grafiche di Patrizia Masserini, presentata presso la “ProVertova” e successivamente a Trento con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura. La sua attività, negli ultimi anni ha richiamato l’attenzione della critica su riviste d’arte e quotidiani tra i quali: Vu Magazine-Rotterdam, Libertà-Piacenza, L’eco di Bergamo, L’Adige-Trento, Bergamo Oggi, Il Resto del Carlino-Bologna, Corriere di Monza e Brianza, Bergamo 15.

Tra i cataloghi: Comanducci 1984-1986. Tra le mostre più recenti si segnalano: Milano, Galleria Treves (1988); Londra, Braganza Gallery (1988); Zagabria, Istituto di cultura Italiana (1988); Bergamo, Galleria Fumagalli (1988); Ateneo S. Basso, Venezia (1989-91); S. Agata di Militello, Rassegna nazionale (1989); Gand (Belgio), Linea Art (1989); Bergamo, Centro S. Bartolomeo (1991); Piacenza, Galleria Spazi Arte (1991); Venturina, Livorno, Etruria Arte (1991); Levico Terme, Galleria Falchi (1994); Padova, Arte Fiera (1994); Faenza, Arstudio (1995); Portomaggiore (Ferrara), Arstudio (1995); Portovenere, Torre Capitolare, Assessorato alla cultura (1995); Piacenza, Atelier del Borgo (1996); “Intorno alla Figura” Bonetti, Bonfanti, Defendi, Masserini, Visinoni: Bergamo, Masserini arte contemporanea (1996); Humanitas: Bergamo (1996) personale; II Biennale Internazionale d’arte di Sharjah, Emirati Arabi (1997).

Nel 1992 è stata realizzata a Bergamo la mostra “Uomo del mio tempo”: omaggio a David M. Turoldo, poesie e dipinti; in collaborazione con il Centro di studi ecumenici di Fontanella e patrocinata dall’Assessorato alla Cultura della Provincia. Nel 1993 ha presentato la mostra “Paesaggi improbabili” svoltasi a Bergamo con il patrocinio dell’assessorato territorio e ambiente della Provincia riscuotendo vivi consensi per la tematica trattata e per l’originalità dei lavori esposti.

È stata docente dal 1982 al 1993 presso la Scuola d’arte A. Fantoni di Bergamo nella sezione decorazione pittorica per poi dedicarsi esclusivamente all’attività pittorica.